Segui Ragioneria.com su Twitter e Facebook

facebook_twitter_logo.jpg

Ora puoi seguire Ragioneria.com anche su Twitter e Facebook.

 

Direttiva 2013/34/UE relativa ai bilanci e alle relative relazioni: approvazione dei decreti di attuazione

Sono stati approvati i decreti di attuazione della direttiva 2013/34/UE relativa ai bilanci d'esercizio, ai bilanci consolidati e alle relative relazioni. La direttiva 2013/34/UE modifica la direttiva 2006/43/CE e abroga le direttive 78/660/CEE e 83/349/CEE, per la parte relativa ai conti annuali ed ai conti consolidati delle banche e degli altri istituti finanziari, nonchè in materia di pubblicità dei documenti contabili delle succursali, stabilite in uno Stato membro, di enti creditizi ed istituti finanziari con sede sociale fuori di tale Stato membro. E' abrogato e sostituito anche il decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 87.

Direttive contabili modificate per migliorare la trasparenza sulle questioni sociali e ambientali

Nell'ambito della strategia per il periodo 2011-2014 in materia di responsabilità sociale dell'impresa, la Commissione Europea ha proposto di modificare le direttive contabili (quarta e settima direttive CEE) per introdurre l'obbligo di informativa sulle politiche, sui rischi e sui risultati riguardanti le questioni ambientali e sociali, quelle legate al lavoro, al rispetto dei diritti umani, alla lotta contro la corruzione e alla diversità nei consigli di amministrazione. 
La proposta è indirizzata alle società con più di 500 dipendenti ed ė formulata per ridurre al minimo i connessi oneri amministrativi.

Nuova fattispecie di esonero dal bilancio consolidato

Non sono più soggette all'obbligo di redigere il bilancio consolidato le imprese che controllano solo imprese che, individualmente e nel loro insieme, sono irrilevanti ai fini della rappresentazione veritiera e corretta della situazione economico, patrimoniale e finanziria dell'insieme constituito dalla controllante e dalle controllate. La novità è stata introdotta dal decreto legislativo 31 marzo 2011, n. 56, che modifica l'art. 27 del D.Lgs 127/91 e l'art. 24 del D.Lgs 87/92. Questa tipologia di esonero, a differenza di quella precedentemente prevista dai citati articoli per i grupppi di modeste dimensioni, si applica anche alle imprese che hanno titoli quotati in borsa.
Si allega il D.Lgs 56/2011 e il D.Lgs 127/1991 modificato.

Condividi contenuti

Ragioneria.com © 2016