Bilancio individuale e consolidato

contabilità a sezioni divise accostate

Buongiorno , sono nuovo del forum , e volevo chiedere in merito a delle difficoltà che trovo negli esercizi in partita doppia con il metodo a sezioni divise accostate , fin'ora ho sempre svolto i mastini con il solito metodo dei conti intestati in dare e avere , quindi ho delle difficoltà a rendere questi esempi che allego di seguito nel modo classico , qualcuno potrebbe aiutarmi? per esempio che conto apro per il valore "1300" gli altri valori sono tutti in dare? grazie in anticipo

[IMG]http://i63.tinypic.com/fnctgl.jpg[/IMG]

Direttiva 2013/34/UE relativa ai bilanci e alle relative relazioni: approvazione dei decreti di attuazione

Sono stati approvati i decreti di attuazione della direttiva 2013/34/UE relativa ai bilanci d'esercizio, ai bilanci consolidati e alle relative relazioni. La direttiva 2013/34/UE modifica la direttiva 2006/43/CE e abroga le direttive 78/660/CEE e 83/349/CEE, per la parte relativa ai conti annuali ed ai conti consolidati delle banche e degli altri istituti finanziari, nonchè in materia di pubblicità dei documenti contabili delle succursali, stabilite in uno Stato membro, di enti creditizi ed istituti finanziari con sede sociale fuori di tale Stato membro. E' abrogato e sostituito anche il decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 87.

Direttive contabili modificate per migliorare la trasparenza sulle questioni sociali e ambientali

Nell'ambito della strategia per il periodo 2011-2014 in materia di responsabilità sociale dell'impresa, la Commissione Europea ha proposto di modificare le direttive contabili (quarta e settima direttive CEE) per introdurre l'obbligo di informativa sulle politiche, sui rischi e sui risultati riguardanti le questioni ambientali e sociali, quelle legate al lavoro, al rispetto dei diritti umani, alla lotta contro la corruzione e alla diversità nei consigli di amministrazione. 
La proposta è indirizzata alle società con più di 500 dipendenti ed ė formulata per ridurre al minimo i connessi oneri amministrativi.

Nuova fattispecie di esonero dal bilancio consolidato

Non sono più soggette all'obbligo di redigere il bilancio consolidato le imprese che controllano solo imprese che, individualmente e nel loro insieme, sono irrilevanti ai fini della rappresentazione veritiera e corretta della situazione economico, patrimoniale e finanziria dell'insieme constituito dalla controllante e dalle controllate. La novità è stata introdotta dal decreto legislativo 31 marzo 2011, n. 56, che modifica l'art. 27 del D.Lgs 127/91 e l'art. 24 del D.Lgs 87/92. Questa tipologia di esonero, a differenza di quella precedentemente prevista dai citati articoli per i grupppi di modeste dimensioni, si applica anche alle imprese che hanno titoli quotati in borsa.
Si allega il D.Lgs 56/2011 e il D.Lgs 127/1991 modificato.

Gli intangibili

Video
Video: 
See video

Bilancio d'esercizio Ias/Ifrs filtrato

Emblema Repubblica Italiana

Il decreto milleproroghe (Dl 225/2010), convertito nella legge n. 10/2011 (in Gazzetta Ufficiale del 26/2/2011), ha introdotto un filtro fra il regolamento europeo di adozione dei principi contabili internazionali e la sua applicazione ai fini civilistici e fiscali.

Trasparenza delle informazioni non finanziarie

La Commissione europea (DG Internal Market and Services) ha avviato una pubblica consultazione per migliorare il livello di trasparenza con cui le imprese presentano le informazioni non finanziarie (sociali e ambientali) relative alle proprie attività (Disclosure of non-financial information by companies).
La consultazione terminerà il 24 gennaio 2011.
Ulteriori informazioni sul sito dell’Unione Europea.

Adozione principi contabili internazionali

Sono stati pubblicati i seguenti Regolamenti di adozione dei principi contabili internazionali:

Informazioni da fornire nelle relazioni finanziarie secondo la Consob, l'Isvap e la Banca d'Italia

Consob, Banca d’Italia e Isvap ribadiscono, in un documento congiunto reso noto oggi, la necessità che i componenti gli organi di amministrazione e di controllo di società quotate, imprese di assicurazione, banche e società finanziarie nonché i dirigenti preposti si adoperino affinché le relazioni finanziarie risultino idonee a rappresentare in maniera chiara, completa e tempestiva i rischi e le incertezze cui le società sono esposte, il patrimonio di cui dispongono per fronteggiarli, la loro effettiva capacità di generare reddito.

Modifica alle direttive contabili 78/660/CEE e 83/349/CEE

È stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea (L 164 del 26 giugno 2009) la Direttiva 2009/49/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009 che modifica le direttive 78/660/CEE e 83/349/CEE del Consiglio per quanto riguarda taluni obblighi di comunicazione a carico delle società di medie dimensioni e l'obbligo di redigere conti consolidati.

Condividi contenuti

Ragioneria.com © 2016