Emanato l'OIC 6 Ristrutturazione del debito e informativa di bilancio

Lo scorso mese di luglio l'Oic ha emanato il documento numero 6 riguardante la ristrutturazione del debito e l'informativa di bilancio. Il principio si applica a partire dai bilanci relativi all’esercizio in corso alla data di approvazione del documento. E’ consentita un’applicazione anticipata. Il documento è destinato alle società italiane che redigono i bilanci in base alle disposizioni del codice civile e ai principi contabili nazionali. Sono escluse, pertanto, le imprese che applicano i principi contabili internazionali, nonchè quelle che, in sede di redazione del bilancio d’esercizio, seguono le disposizioni dettate dal titolo VIII del Codice delle Assicurazioni. 

 

Principio contabile n. 1 dell'OIC per gli enti non profit

I commercialisti, l'Agenzia per le Onlus (ora denominata Agenzia per il Terzo settore) e l'OIC (Organismo italiano di contabilità) lo scorso mese di maggio hanno emanato il primo principio contabile n. 1 per gli enti non profit. Si applicherà a partire dagli esercizi chiusi successivamente al 31 dicembre 2011. E' comunque raccomandata l’applicazione anticipata. Il documento, raccogliendo le norme di carattere generale che governano la redazione del bilancio, rappresenta un punto di riferimento per la predisposizione dei successivi documenti che saranno dedicati alla contabilizzazione di specifiche operazioni o poste, come liberalità e immobilizzazioni.

Applicazione IFRS 2.1 “Impairment e avviamento” per il settore bancario: approvazione definitiva

Il Consiglio di Gestione dell’OIC ha approvato in via definitiva l’Applicazione IFRS n. 2.1 “Impairment e avviamento” per il settore bancario.

Il documento include alcune esemplificazioni sulla modalità di applicazione dello IAS 36 specifiche del settore bancario. Comparto che presenta alcune specificità nell’effettuazione dell’impairment dell’avviamento.

Il documento va letto congiuntamente con l’Applicazione OIC n. 2, rappresentandone un’integrazione. Esso si applica a decorrere dai bilanci relativi agli esercizi in corso alla data di sua approvazione.

Condividi contenuti

Ragioneria.com © 2017