Direttive contabili modificate per migliorare la trasparenza sulle questioni sociali e ambientali

Nell'ambito della strategia per il periodo 2011-2014 in materia di responsabilità sociale dell'impresa, la Commissione Europea ha proposto di modificare le direttive contabili (quarta e settima direttive CEE) per introdurre l'obbligo di informativa sulle politiche, sui rischi e sui risultati riguardanti le questioni ambientali e sociali, quelle legate al lavoro, al rispetto dei diritti umani, alla lotta contro la corruzione e alla diversità nei consigli di amministrazione. 
La proposta è indirizzata alle società con più di 500 dipendenti ed ė formulata per ridurre al minimo i connessi oneri amministrativi.

Nessun voto finora

Ragioneria.com © 2016